La Regione di Murcia é una Comunitá Autonoma spagnola situata a sudest della penisola iberica, tra Andalusía e la Comunitá Valenciana, e tra la costa mediterranea e Castiglia La Mancha. Il capoluogo di provincia è la cittá di Murcia. Secondo alcuni storici Murcia è un toponimo di origine latino che deriva molto probabilmente da Myrtea o Murtea (luogo dei mirti o luogo dove crescono i mirti), da cui Mursiya (prima denominazione documentata in epoca islamica per la cittá di Murcia) fu l’adattamento arabo del termine latino preesistente.

Isole
Le isole della Comunitá Autonoma di Murcia sono di piccole dimensioni e disabitate essendo di origine vulcanica. Le isole che si trovano nel Mar Minore sono: Isla Mayor, Isla Perdiguera, Isla del Ciervo, Isla del Sujeto e Isla Rondella.
Le isole che si trovano nel Mar Mediterraneo sono: Isla Grosa, Islas Hormigas, Isla de Escombreras, Isla de Mazarrón, Isla del Fraile.

Spazi naturali
Il clima della regione è mediterraneo secco: con inverni miti ed estati calde che possono superare i 40 °C. Grazie alle speciali condizioni geografiche e climatiche, in Murcia ci sono diversi spazi naturali, tra cui: il parco de las Salinas y Arenales de San Pedro del Pinatar; il paesaggio protetto de las Cuatro Calas; Islas e islotes del Litoral Mediterraneo; e Luoghi di Importanza Comunitaria: Sierra de Villafuerte, Sierra de la Lavia, Sierra del Gigante.

Patrimonio storico-artistico-culturale
Nel territorio della regione di Murcia si sviluppò, tra il Paleolitico e il Neolitico, l’arte rupestre dell’arco mediterraneo della Penisola Iberica. Alcuni esempi di questo tipo di arte si possono vedere nella Cueva del Buen Aire, il Peliciego e la Calesica (Jumilla).
Della presenza dei cartaginesi si conserva la Muraglia punica di Cartagena (III sec a.C.).
Del periodo dei romani, in Cartagena vi è l’anfiteatro e il foro romano. La villa romana del Paturro in Portmán, e le terme di Alhama di Murcia.
Del periodo di dominazione musulmana vi sono il Castello di Monteagudo, il Castello di Aledo, il Castello di Nogalte, il Castello di Blanca.
Dell’arte gotica si distinguono: il Castello della Concepción in Cartagena, il Castello di Moratalla, Xiquena e Jumilla.
Dell’arte barocca si distinguono: il chiostro del Convento de la Merced di Murcia. Il Monastero dei Jerónimos in Guadalupe. E molte altre chiese sparse per la regione.
Per quanto riguarda i musei vi sono:

    • In Cartagena: il museo nazionale di archeologia sub acquatica, il museo del Teatro Romano, il museo di archeologia, il MURAM, il museo navale.
    • In Murcia: il museo di archeologia, il museo di belle arti, il museo Salzillo, il museo della Cattedrale.
    • Il museo di archeologia di Lorca.
    • Il museo d’arte iberica El Cigarralejo di Mula.
    • Il museo di Siyasa di Cieza.
    • Il museo Etnologico de la Huerta in Alcantarilla.

Inoltre vi sono numerosi festival:

    • festival internazionale del Cante de las Minas de La Unión
    • festival internazionale di Jazz di San Javier
    • la Mar de Músicas di Cartagena
    • festival internazionale di Folklore di Murcia
    • Estrella Levante SOS di Murcia
    • festival del cinema di Cartagena.

Tra le feste tipiche vi sono: le feste patronali della Santissima e Vera Cruz, la settimana santa in Cartagena, sepoltura della sardina in Murcia, settimana santa in Lorca, in Murcia, Bando de la Huerta in Murcia, e i carnevali di Águilas.

playa-murcia

Turismo
Il turismo si sviluppa soprattutto sulla costa, dovuto al fatto che la regione di Murcia dispone di tantissime spiagge e molte con bandiera azzurra e con certificazione di qualità turistica dell’Istituto per la qualità turistica spagnola.
Per quanto riguarda il turismo culturale, le maggiori cittá con interessanti centri storici sono: Caravaca de la Cruz, Cartagena, Lorca e Murcia.
Si possono inoltre svolgere molte attività sportive e all’aria aperta come trekking, speleologia, scalate, cicloturismo, passeggiate a cavallo, caccia e pesca.

Gastronomia
La gastronomia della Regione di Murcia è influenzata dalla cucina manchega (Castilla La Mancha), valenciana e granadina (Granada). Tra i piatti a base di verdure e ortaggi: l’insalata murciana, il potaje murciano, zarangollo (uova, cipolla e zucchina). Molti piatti a base di riso, con verdure, carne e pesce. Tra i vini, due sono denominazione di indicazione geografica: il vino della Tierra de Campo de Cartagena e il vino della Tierra de Abanilla. Tra i dolci tipici: paparajotes, picardías de avellana, arrope, tocino de cielo, almojábanas e il pan de Calatrava.

Come raggiungere la regione di Murcia:

  • In aereo: con un volo domestico da un qualsiasi altro aeroporto della Spagna all’aeroporto di Murcia San Javier http://www.aena.es/es/aeropuerto-murcia-san-javier/index.html
  • In treno: http://www.renfe.com/
  • In nave: http://www.apc.es/conexiones.php?reg=9
  • In auto