Le Isole Baleari sono un arcipelago, composto da 5 isole (Mallorca, Menorca, Cabrera, Ibiza y Formentera), situato nel Mediterraneo occidentale. Il clima è mediterráneo, con temperature miti.

Il clima ideale, con più di 300 giorni di sole all’anno, le sue bellíssime vedute e spaigge, la sua amplíssima offerta culturale, le possibilità per svago o relax e la ospitalità dei suoi abitanti la rendono un luogo cosmopolita, visitato da turisti di tutto il mondo.

 

Il turismo è la principale base della economia baleare. È la regione autonoma spagnola che conta il maggior numero di posti alberghieri e appartamenti per turisti.

I resti della sua sorprendente cultura megalitica, i resti punici o il modernismo dell’inizio del secolo XX sono esempi dei tesori che la comunità può offrire per affascinare il visitante. Le prime manifestazioni artístiche del arcipélago sono le sculture taleolitiche. Dalla colonizzazione romana deriva il teatro di Alcudia. Della epoca musulmana si deve citare il palazzo della Almudaina, a Maiorca e differenti villaggi che hanno conservato l’aspetto di quella epoca, come Fornalutx. Nel secolo XIII, dopo la conquista delle isole da parte del regno catalano-aragonese, si iniziano le costruzioni gótiche, tra cui spiccano il castello di Bellver e la cattedrale di Palma di Mallorca.

 

La superficie protetta delle isole supera il 40% del suo territorio. Più di 45 aree naturali protette sono riunite nell’isola di Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera. Recentemente 4 enclavi storiche e naturali della isola di Ibiza sono stati dichiarati Patrimonio della umanità dall’ UNESCO: le praterie di Posidonia, il barrio di Dalt Vila, la Necrópolis del Puig des Molins e il Giacimento di Sa Caleta.

Gli sport nautici sono alcune delle attività più apprezzate dai turisti sulle isole. Le competizioni marittime sono tappe basilari nel calendario sportivo, specialmente le regate di vela della baia di Palma.

Un altro sport sempre più noto in questa area è il golf. Le Baleari costituiscono un paradiso per gli amanti di questo sport; il crescente turismo invernale, ha fatto sì che proliferino i clubs per praticare golf.

Per chi ama lo shopping, questo è il luogo ideale per comprare artigianato e vetro, gioielli, ceramica, pelle, articoli di argento e bijioux. Manacor, in Mallorca, è famosa per le perle coltivate che godono di un meritato prestigio mondiale. Anche un comune di Mallorca, Marratxí, è conosciuto come ‘la terra della creta’ per la sua specializzazione in questo tipo di arte.

 

La cucina tradizionale delle Baleari, frutto di una millenaria attivitàdi pesca e nei campi, è molto ricca e varia. La ensaimada è un dolce molto conosciuto, il cui nome proviene dallo strutto che è alla base della sua preparazione. La sobrassada, il botifarró e il camaiot sono insaccati tipici della zona.

Tra le feste popolari si nota quella di San Joan de Ciutadella, con le tradizionali cavalcate dei cavalli, le ensortilles, che consistono nel infilzare un anello al galoppo di un cavallo con la punta di una lancia. I balli tradizionali sono il bolero balear e la jota, con le loro varianti, los copeos e las maitexes.

Quando si parla delle Baleari nel mondo, subito salta alla mente Ibiza. La vita notturna di Ibiza è folle e piena di energia. La zona, famosa per il carattere cosmopolita e la tolleranza, è nota in tutto il mondo e la música a Ibiza ha una importanza fondamentale, essendo l’ isola una delle più importanti culle del rave e le sue discoteche si sono convertite in un mito della movida europea. La vita notturna di Ibiza è leggendaria, e i suoi clubs e bars intorno a San Antonio sono una auténtica mecca per DJs di tutto il mondo.