Estremadura è una comunità autonoma della Spagna che confina con Castiglia e León a nord, Castiglia-La Mancia a est, Andalusia a sud e Portogallo ad ovest. Mérida é il capoluogo della comunità autonoma.
È una zona importante per la vita selvatica, in particolare per la grande riserva naturale di Montfragüe. Gode di un clima mediterraneo, tranne per il nord dove il clima è di tipo continentale, con inverni più freddi ed estati molto calde, e per l’ovest, dove il clima è influenzato e reso più mite dall’Oceano Atlantico.
L’Estremadura è uno dei luoghi con il maggior numero di uccelli.
Vi nidificano infatti molte specie di rapaci come l’avvoltoio, il grifone, l’aquila reale, l’aquila imperiale. Nelle vicinanze dei corsi d’acqua è possibile osservare: l’airone cenerino, l’airone rosso, e molte specie di anatre.

Tre cittá dell’Estremadura sono considerate Patrimonio dell’Umanitá: Cáceres, Mérida e Guadalupe.

  • Camminare per le strade del centro di Cáceres é come fare un viaggio nel tempo tra il Medioevo e il Rinascimento.
  • In Mérida vi sono tracce dell’antico impero romano, come il Teatro Romano, dove si celebra il Festival del Teatro Classico; l’Anfiteatro; l’Acquedotto dei miracoli; l’Arco di Traiano, il Ponte Romano, il Circo o Tempio di Diana.
  • Guadalupe invece é un centro spirituale ed artistico, nel suo monastero vi è la Vergine di Guadalupe, patrona di Estremadura, ed opere di Zurbarán ed arte mudéjar.

Luoghi di interesse storico

  • In Jerez de los Caballeros (Badajoz) nacquero gli esploratori Hernando de Soto che viaggió per lo Yucatán e La Florida attraversando l’Oceano Pacifico, che anni prima era stato scoperto da un suo paesano, Vasco Núñez de Balboa, scopritore del Mar del Sur (conosciuto come Oceano Pacifico) e altre terre.
  • In Valencia de Alcántara ebbe luogo il matrimonio di Isabella la cattolica ed il re del Portogallo.
  • Nel monastero di Guadalupe ci sono le tombe di Enrique IV e María di Portogallo. Per maggiori informazioni sui luoghi relazionati con Isabella la cattolica visita la pagina web: http://www.rutadeisabellacatolica.es/

Cittá dell’Estremadura da visitare

Altri luoghi da visitare

  • Zafra, Medina de las torres o los Santos de Maimona.
  • In Alange ci sono le terme, dichiarate Monumento storico-artistico. http://www.balneariodealange.com/
  • Le terre del Gran Lago di Alqueva per praticare attivitá sportive quali: giri in barca, in canoa, pesca, sentierismo. Per maggiori informazioni visita la pagina web http://alquevarural.com/
  • Per gli appassionati di ornitologia, nella Valle del Ambroz si possono avvistare diverti tipi di uccelli.
  • In Guijo de Granadilla si puó visitare la casa-museo del poeta Gabriel y Galán.

Via dell’Argento

Fu un cammino molto importante durante l’Impero Romano; vi transitavano mercanzie, truppe, commercianti e viaggiatori. Si estende da Mérida fino ad Astorga ed offre meravigliosi paesaggi naturali lungo tutto il cammino.
Percorrendo la Via dell’Argento si possono conoscere: Plasencia, Baños de Montemayor (localitá famosa per le sue acque termali dell’epoca romana), o la cittá romana di Cáparra.

Merida

merida

Arte e cultura

Alcuni eventi annuali di grande importanza in Estremadura sono:

  • Festival Internazionale del Teatro Classico di Merida
  • Festival del Teatro Classico di Alcántara
  • Teatro contemporaneo nel Teatro López di Ayala di Badajoz
  • Arte contemporanea nel Centro di Arti Visuali Fundación Helga di Alvear, Cáceres
  • Arte iberoamericana nel MEIAC in Badajoz e musei archeologici in Badajoz e Cáceres.
  • Museo Nazionale d’Arte Romano, che ospita un’importante collezione d’arte romana.

Musica

Tra gli eventi musicali vi è:

  • Festival multiculturale WOMAD in Cáceres.
  • Música folk, celta e indi in Plasencia, Alburquerque e Carbajo, dove hanno luogo il Festival Folk, Contempopránea e El Magusto.

Paraggi naturali e sport a contatto con la natura

Nel territorio dell’Estremadura vi sono presenti molte specie di uccelli protette e molti percorsi ornitologici sparsi per tutta la regione per i piú appassionati.

  • Il Parco Naturale di Cornalvo, il Parco Naturale Tajo Internazionale, la Riserva Naturale Garganta de los Infiernos nella Valle del Jerte; il Monumento Naturale de Los Barruecos in Malpartida di Cáceres; e Monte Valcorchero in Plasencia.
  • Il Parco Nazionale di Monfragüe, il Geoparco Villuercas-Ibores-Jara, il Parco Naturale di Cornalvo o il Parco Naturale Tajo Internazionale offrono molto per la pratica di sport all’aria aperta.
  • Nella Valle del Jerte c’é La Gola dell’Inferno, dove si possono percorrere a piedi 17 km accanto al fiume Jerte, con piscine naturali. Sempre nel Valle del Jerte c’é il Cammino de la Otoñada, ideale per fare sentierismo in famiglia.
  • Con la bici, in Valencia de Alcántara (Cáceres) ci sono molti percorsi come anche nella Valle di Ambroz ci sono ottimi percorsi, con boschi e cascate.

Acqua dolce e piscine naturali

  • Nel bacino dell’Orellana si puó trascorrere un giorno di spiaggia e praticare anche la pesca, il windsurf, la vela o il canottaggio; oppure ci si puó bagnare nelle piscine naturali nel territorio di La Vera o Las Hurdes.
  • Il territorio di Las Hurdes dispone anche di numerose zone per bagnarsi. Las Mestas, Sauceda, Ovejuela, Pinofranqueado, Casar de Palomero, Nuñomoral, Caminomorisco, e Riomalo de Abajo.
  • Le piscine naturali del territorio de La Vera sono perfette per bagnarsi, con acqua di cascata, come la Garganta de Alardos o la Garganta de Jaranda, ed altre piscine naturali come El Trabuquete o il Lago de Jaraíz de la Vera.

Prodotti tipici – gastronomia

  • Prosciutti, salsicce, salami, morcillas e pancetta di pata negra (una razza di maiale)
  • Formaggi di capra e di pecora.
  • Vini, prodotti principalmente in Badajoz, essendo la provincia con il maggior numero di vigneti.
  • La caldereta de cordero (stufato di agnello); la chanfaina (stufato a base d’agnello) tipica di Fuente de Cantos.
  • Zorongollo, perrunillas, mazapanes, bollas de chicharrones, roscas fritas, floretas, pestiños, hornazos, perrillos, sapillos o repápalos con latte, roscas de muégado, técula mécula a base di tuorlo e mandorle. Bombón di fici secchi ripieni con crema e coperti da uno strato di cioccolato.

Plasencia

Plasencia

Come arrivare in Estremadura:

In aereo da Madrid o Barcellona a Badajoz:
http://www.aena.es/csee/Satellite/Aeropuerto-Badajoz/es/Page/1056529998386/
In pullman: http://www.avanzabus.com/web/default.aspx
In treno: http://www.renfe.com/